Cass. Pen., Sez. III, 24 febbraio 2017, n. 9129 (est. Graziosi)   Massima: Ai sensi dell’art. 131 bis c.p., l’esimente per particolare tenuità è applicabile anche ai reati di pericolo, in quanto vi è espresso riferimento alla sua esiguità, congiuntamente a quella del danno (“per l’esiguità del danno o del pericolo”). Ricognizione: La Corte di…

Cass. pen., Sez. VI, 27 gennaio 2017, n. 4123 (est. Tronci)   Massima: In tema di resistenza a pubblico ufficiale, integra un unico reato, e non una pluralità di reati avvinti dalla continuazione, la violenza o la minaccia posta in essere nel medesimo contesto fattuale per opporsi al compimento di uno stesso atto di ufficio…

di Stefania Bianco, Dottoressa in Giurisprudenza   Il sistema penalistico italiano si poggia su alcuni fondamentali principi che ne costituiscono l’architrave giuridica, attraversandolo in modo pieno e completo, in quanto indirizzati a tutti gli operatori del diritto, dal legislatore al giudice. Accanto ai principi formali, costituiti dalla legalità e dai suoi corollari- riserva di legge,…

  Cass. pen., Sez. IV, 2 novembre 2015, n. 44132 (est. Dovere)   Massima: Va affermata l’applicabilità della causa di non punibilità della particolare tenuità del fatto al reato di cui all’art. 186, comma 2, lett. b, d.lg. n. 285/1992, in quanto l’incriminazione definisce la meritevolezza di astratte classi di fatti, laddove l’art. 131-bis c.p….

Cass. Pen., Sez. III, 7 ottobre 2015, n. 40272 (est. Scarcella)   Massima: La stipula di un contratto di prestito di azioni essenzialmente per l’ottenimento di un vantaggio fiscale, quand’anche comportasse la nullità di tale contratto e la sua inopponibilità all’Amministrazione finanziaria, non integra una condotta rilevante penalmente in quanto il nuovo art. 10 bis…

Sommario: 1. Premessa;  2. La svolta (repressiva) nel contrasto al fenomeno della corruzione: la legge 190/2012; 3. Una parentesi (penale) sui controlli amministrativi: il cosiddetto testo unico delle disposizioni sull’incandidabilità; 4. Le successive innovazioni (ancora repressive) introdotte dalla legge 69/2015; 4.1. Il fallito tentativo (irragionevole) di riforma dell’art. 161 c.p.; 4.3. La riparazione pecuniaria: una metamorfosi della confisca di valore?…

Cass. pen., Sez. Un., 5 marzo 2014, n. 10561   Massima: È consentito nei confronti di una persona giuridica il sequestro preventivo finalizzato alla confisca di denaro o di altri beni fungibili o di beni direttamente riconducibili al profitto di reato tributario commesso dagli organi della persona giuridica stessa, quando tale profitto (o beni direttamente…

La Corte Suprema di Cassazione con sentenza depositata in data 12 marzo 2013 ha affrontato il problema di successione di leggi penali ex art. 2 c.p., a seguito dell’entrata in vigore della legge 6 novembre 2012, n. 190, che ha “spacchettato” l’originaria ipotesi della concussione, prevista dall’art. 317 c.p., in cui venivano parificate le condotte…

© 2017 Spia al Diritto Designed by AD Web Designer

logo-footer