Corte di Cassazione, sez. VI Civile – 3, ordinanza 20 dicembre 2018 – 17 giugno 2019, n. 16149 (Est. Scrima) Massima: Può integrare ipotesi di caso fortuito la condotta del danneggiato connotata dall’esclusiva efficienza causale nella produzione dell’evento, che deve essere valutata tenendo conto anche del dovere generale di ragionevole cautela riconducibile al principio di…

Corte di Cassazione, sez. III Civile, ordinanza 14 marzo – 13 giugno 2019, n. 15873 (Est. Sestini) Massima L’interruzione delle trattative è idonea a giustificare l’affermazione della responsabilità precontrattuale quando risulti ingiustificata, ossia tale da violare, senza un apprezzabile motivo, il ragionevole affidamento sulla positiva conclusione, ingenerato da una condotta contraria a correttezza e buona…

Corte di Cassazione, sez. VI Civile – 3, ordinanza 10 gennaio – 24 maggio 2019, n. 14169 (Est. Cirillo) Massima: Non sussiste la responsabilità professionale del notaio per omesse verifiche ipotecarie e catastali sui beni immobili acquistati quando l’esonero dall’onere di compiere dette visure è oggetto di apposita previsione del contratto di compravendita. Ricognizione: Il…

Corte di Cassazione, sez. I Civile, ordinanza 17 gennaio – 11 giugno 2019, n. 15709 (Est. Solaini) Massima Gli obblighi informativi posti a carico dell’intermediario finanziario sussistono a prescindere dai profili di rischio e dalla sua esperienza in materia, poiché è proprio in relazione a tali informazioni che il cliente può scegliere gli investimenti che,…

Corte di Cassazione, sez. II Civile, ordinanza 27 febbraio – 21 maggio 2019, n. 13686 (Est. Dongiacomo) Massima: Nel contratto per persona da nominare, la dichiarazione di nomina e l’accettazione del terzo debbono rivestire la stessa forma del contratto, sicché è sufficiente che all’altro contraente pervenga una comunicazione scritta indicante la chiara volontà di designazione…

Corte di Cassazione, sez. I Civile, ordinanza 11 aprile – 29 maggio 2019, n. 14671 (Est. Iofrida) Massima In tema di intermediazione finanziaria, ove la previsione contenuta nel contratto quadro richiami, ai sensi dell’art. 1352 c.c., la possibilità di dare all’intermediario ordini orali inerenti alle negoziazioni in valori mobiliari impartiti telefonicamente dal cliente, imponendo alla…

Cass. Civ, sez. II, ordinanza 27 febbraio – 16 maggio 2019, n. 13241 (Est. Varrone) Massima: Il recesso è consentito solo quando l’inadempimento della controparte è colpevole e di non scarsa importanza, in relazione all’interesse dell’altro contraente, non essendo sufficiente il semplice ritardo. Ricognizione: La vicenda inizia del 2002, quando due persone stipulavano, con una…

Cass. Civ., sez. Un., 16 maggio 2019, n. 13246 (Est. De Stefano) Massima Lo Stato o l’ente pubblico rispondono del danno subìto dal terzo per l’illecito del dipendente, anche quando agisce solo per scopi personali, estranei ai fini dell’amministrazione. La corresponsabilità scatta purché l’azione illecita sia legata da un nesso di occasionalità necessaria con le…

Tribunale di Roma, sez. XIII Civile, sentenza del 6 marzo 2019 Massima Per il riconoscimento del danno parentale è necessaria la prova dello sconvolgimento dell’esistenza, rivelato da fondamentali e radicali cambiamenti dello stile di vita. Ricognizione: La domanda risarcitoria avanzata della madre e dai fratelli nei confronti dell’azienda ospedaliera si basa su fatti già sottoposti…

Cass. Civ., Sez. Un., 3 maggio 2019, n. 11748 (Est. Cosentino) Massima In materia di garanzia per i vizi della cosa venduta di cui all’art. 1490 c.c., il compratore che esercita le azioni di risoluzione del contratto o di riduzione del prezzo di cui all’art. 1492 c.c. è gravato dell’onere di offrire la prova della…

© 2017 Spia al Diritto Designed by AD Web Designer

logo-footer