Cass. Pen., 13 maggio 2019, n. 20532 (Est. Romano)  Massima La circostanza aggravante della pluralità dei fatti di bancarotta attribuiti all’imputato (art. 219, secondo comma, n. 1, r.d. n. 267 del 1942) non richiede alcuna formale contestazione (diversa da quella dei fatti di bancarotta), in quanto l’utilizzazione di tale istituto si risolve esclusivamente nell’applicazione di…

Cass. pen., 3 maggio 2019, n. 18577 (Est. Bassi) Massima 1) La collusione, rilevante ai fini dell’integrazione del reato di turbata libertà del procedimento di scelta del contraente di cui all’art. 353 bis cod. pen., va intesa come ogni accordo clandestino diretto ad influire sul normale svolgimento delle offerte. 2) La nozione di “utilità”, contemplata…

Cass. Pen., 2 maggio 2019, n. 18263 (Est. Riccardi) Massima La falsificazione del DURC integra il delitto di falsità materiale in certificato amministrativo ex artt. 477-482 c.p. «stante la natura giuridica di tale atto, che ha valore di attestazione della regolarità di un’impresa nei pagamenti e negli adempimenti previdenziali, assistenziali ed assicurativi». Ricognizione Con la…

Cass. Pen., Sez. VI, 30 aprile 2019, n. 17980 (Est. Bassi) Massima In relazione alla condotta di chi, vantando un’influenza – effettiva o meramente asserita – presso un pubblico ufficiale o un incaricato di un pubblico servizio, si faccia dare denaro e/o altre utilità come prezzo della propria mediazione, sussiste piena continuità normativa tra la…

Cass. Pen., Sez. III, 23 aprile 2019, n. 17370 (Est. Macrì) Massima Non può considerarsi irresponsabile, e dunque risponde del reato di atti sessuali con minorenne, l’imputato che, avendo dichiarato di aver comunque saputo che la data di nascita sul documento era falsa, non ha assolto ad uno specifico impegno conoscitivo, giacchè l’incertezza della data…

Corte Costituzionale, sentenza 18 aprile 2019, n. 98 (Est. Amoroso) Massima Sono infondate le questioni di legittimità costituzionale promosse contro l’art. 283, comma 2, Codice delle assicurazioni private, nella versione normativa modificata dal d.lgs. n. 198/2007 (che ha attuato la direttiva 2005/14/CE sull’assicurazione della responsabilità civile risultante dalla circolazione di autoveicoli), sollevate in riferimento agli…

Cass. Pen., sez. I, ordinanza, 10 aprile 2019, n. 15768 (Est. Binenti) Massima È rimessa alle Sezioni Unite della Corte di Cassazione il seguente quesito: “Se sia configurabile il reato di cui all’art. 416 bis c.p. con riguardo a una articolazione periferica (cd. “locale”) di un sodalizio mafioso, radicata in un’area territoriale diversa da quella…

Cass. pen., Sez. III, 4 aprile 2019, n. 14725 (Est. Reynaud) Massima La modifica dell’art. 10, comma 1, lett. c), d.P.R. 380 del 2001, operata con l’art. 17, comma 1, lett. d), d.l. 12 settembre 2014, n. 133, conv., con modiff., nella l. 11 novembre 2014, n. 164, che ha escluso dagli interventi di ristrutturazione…

Cass. Pen., Sez. V,  27 marzo 2019, n. 13399 (Est. Tudino) Massima La contestazione del delitto di truffa, avente ad oggetto l’erogazione di finanziamenti bancari indotti mediante falsificazione dei bilanci e di altra documentazione relativa alla situazione economico-patrimoniale di una società non impedisce, in ragione del divieto di “bis in idem”, di giudicare l’imputato per…

Cass. Pen., Sez. III, 21 marzo 2019, n. 12690 (Est. Gai) Massima La lieve entità del fatto può essere riconosciuta solo in ipotesi di minima offensività penale della condotta, deducibile sia dal dato qualitativo e quantitativo, sia dagli altri parametri richiamati dalla disposizione (mezzi, modalità, circostanze dell’azione), con la conseguenza che, ove uno degli indici…

© 2017 Spia al Diritto Designed by AD Web Designer

logo-footer