Cass. pen., Sez. IV, 19 settembre 2019, n. 32829 (est. Ranaldi) Massima: Avendo l’autorizzazione del giudice all’allontanamento del soggetto dal luogo di esecuzione degli arresti domiciliari carattere eccezionale, non può equipararsi a tal fine l’attività di volontariato con quella di lavoro gratuito, non essendo la prima finalizzata alla soddisfazione di una “indispensabile esigenza di vita”. …

Cass. pen., Sez. I, 09 settembre 2019 n. 37638 (est. Di Giuro) Massima: Ai sensi dell’art. 31 l.fall. il curatore ha l’amministrazione e la disponibilità del patrimonio fallimentare, pertanto, nel caso di sequestro preventivo successivo alla dichiarazione di fallimento, sussiste in capo a questi un concreto interesse ad impugnare il provvedimento di sequestro. Ricognizione: Con…

Cass. pen., Sez. III, 03 settembre 2019, n. 36945 (est. Macrì) Massima: Instaurato il giudizio direttissimo sulla base di un arresto in flagranza regolarmente convalidato, il successivo provvedimento del giudice che, rilevato d’ufficio un vizio nell’udienza di convalida, disponga la restituzione degli atti al PM, deve considerarsi abnorme.  Ricognizione: Con la sentenza in epigrafe la…

Cass. pen., Sez. III, 13 febbraio 2019, n. 6930 Massima: Il principio di immutabilità della persona del giudice di applica anche nel giudizio abbreviato condizionato, trattandosi di un principio processuale di portata generale. Da ciò ne discende che la sentenza pronunciata senza aver previamente proceduto alla rinnovazione degli atti istruttori oggetto della integrazione probatoria è…

Cass. Pen., Sez. Un., 7 febbraio 2019, n. 6141 Massima: È ammissibile, sia agli effetti penali che agli effetti civili, la revisione, richiesta ai sensi dell’art. 630, comma 1, lett. c), cod. proc. pen., della sentenza del giudice dell’appello che, decidendo anche sull’impugnazione ai soli effetti delle disposizioni e dei capi concernenti gli interessi civili,…

Cass. Pen., Sez. V, 8 novembre 2017, Ord. n. 51068 (est. Morosini)   Massima Va rimessa alle Sezioni Unite, la questione se, anche dopo la riforma del sistema penale, intervenuta ad opera della legge 103/2017, deve ritenersi ancora sussistente la facoltà dell’imputato, ovvero dell’indagato, di proporre personale ricorso per cassazione ex art. 311 c.p.p.  …

Cass. Pen., Sez. II, 19 ottobre 2017, n. 48227 (est. De Santis)   Massima In tema di sequestro preventivo, la verifica del “fumus” del reato non deve risolversi in un giudizio, seppure prognostico, di colpevolezza in ragione della fase cautelare cui accede, essendo sufficiente la verifica circa la coerenza con le emergenze investigative acquisite dell’ipotesi…

  Cass. Pen., Sez. II, 4 ottobre 2017, n. 45630 (est. Recchione)   Massima È inibita al giudice per le indagini preliminare l’archiviazione giustificata dal riconoscimento della lieve entità del fatto se non via stata una specifica richiesta in tal senso del pubblico ministero. Ricognizione: Lo hanno deciso i giudici della II Sezione penale della…

  Cass. Pen., Sez. V, 25 settembre 2017, n. 44058 (est. Riccardi)   Massima: il sentimento di grave inimicizia, per risultare pregiudizievole, deve essere reciproco, deve nascere o essere ricambiato dal giudice e deve trarre origine da rapporti di carattere privato, estranei al processo, non potendosi desumere dal mero trattamento riservato in tale sede alla…

Cass. Pen., Sez. Un., 18 settembre 2017, n. 42361 (est. Vessichelli)   Massima: Anche a seguito della riduzione del periodo annuale di ferie dei magistrati da 45 a 30 giorni stabilita dal d.l. n. 132 del 2014, convertito, con modificazioni, dalla legge 10 novembre 2014, n. 162, art. 16, i termini per la redazione della…

© 2017 Spia al Diritto Designed by AD Web Designer

logo-footer