di Luca Granata E’ importante premettere che l’art 10-bis è una norma incriminatrice che si interfaccia con la disciplina della sostituzione d’imposta, istituto tributario in virtù del quale l’Amministrazione finanziaria, anziché riscuotere l’imposta sui redditi direttamente dal loro percettore(cd. sostituito d’imposta), incassa il tributo da un altro soggetto (cd. sostituto d’imposta),il quale, nell’erogare al primo…

Consiglio di Stato, sezione III, sentenza 5 giugno 2019, n. 3780 (Pres. ed Est. Frattini) Massima: La disciplina dell’accesso civico generalizzato è applicabile anche alla materia dei contratti pubblici. Ricognizione: Ha chiarito la Sezione che l’art. 53 del codice dei contratti pubblici richiama al primo comma la disciplina contenuta nella l. n. 241 del 1990,…

Consiglio di Stato, sez. IV, sentenza 21 febbraio – 27 maggio 2019, n. 3428 (Est. Forlenza) Massima: E’ errato ritenere che il danno subito dal proprietario privato del possesso per effetto dell’occupazione del suolo preordinato all’espropriazione rientri nella categoria del cd. “danno–conseguenza” con la necessità, pertanto, di dimostrare il danno subito. Ricognizione: Nel caso di…

Corte di Cassazione, sez. II Penale, sentenza 13 giugno 2019, n. 26113 (Est. Recchione) Massima In caso di presentazione di una istanza di sostituzione della misura cautelare, sottoscritta unicamente da soggetto non iscritto all’Albo degli avvocati come rappresentante legale delle persone ristrette, trattasi di attività “tipica” di assistenza legale svolta in piena rappresentanza degli interessati,…

Corte di Cassazione, sez. VI Civile – 3, ordinanza 20 dicembre 2018 – 17 giugno 2019, n. 16149 (Est. Scrima) Massima: Può integrare ipotesi di caso fortuito la condotta del danneggiato connotata dall’esclusiva efficienza causale nella produzione dell’evento, che deve essere valutata tenendo conto anche del dovere generale di ragionevole cautela riconducibile al principio di…

Corte di Cassazione, sez. III Civile, ordinanza 14 marzo – 13 giugno 2019, n. 15873 (Est. Sestini) Massima L’interruzione delle trattative è idonea a giustificare l’affermazione della responsabilità precontrattuale quando risulti ingiustificata, ossia tale da violare, senza un apprezzabile motivo, il ragionevole affidamento sulla positiva conclusione, ingenerato da una condotta contraria a correttezza e buona…

Consiglio di giustizia amministrativa per la Regione Sicilia, sentenza 5 giugno 2019, n. 530, (Est. Simonetti) Massima: Il recesso di una p.a. da una società partecipata è legittimo quando è imposto dal d.lgs. n. 175/2016, nulla importando la mancanza dei presupposti richiesti dall’art. 2437 c.c.. Ricognizione: Ai sensi degli artt. 4 e 24 del d.lgs….

Corte di cassazione, sezioni unite civili, sentenza 31 maggio 2019, n. 15047(Est. Garri) Massima: Il ricorso per cassazione, ai sensi dell’art. 111 Cost., avverso le sentenze del giudice amministrativo rese in sede di ottemperanza, è inammissibile qualora la censura mossa con il ricorso in questione investa il “modo” in cui il potere giurisdizionale di ottemperanza…

Corte di Cassazione, sez. III Penale, sentenza 11 giugno 2019, n. 25734 (Est. Socci) Massima: Non sussiste la preclusione all’esercizio dell’azione penale di cui all’art. 649 cod. proc. pen., quale conseguenza della già avvenuta irrogazione, per lo stesso fatto, di una sanzione formalmente amministrativa ma avente carattere sostanzialmente “penale” ai sensi dell’art. 4 del Protocollo…

Corte di Cassazione, sez. VI Civile – 3, ordinanza 10 gennaio – 24 maggio 2019, n. 14169 (Est. Cirillo) Massima: Non sussiste la responsabilità professionale del notaio per omesse verifiche ipotecarie e catastali sui beni immobili acquistati quando l’esonero dall’onere di compiere dette visure è oggetto di apposita previsione del contratto di compravendita. Ricognizione: Il…

© 2017 Spia al Diritto Designed by AD Web Designer

logo-footer