Cass. Civ., Sez. Un., ordinanza, 30 aprile 2019, n. 11509 (Est. De Stefano) Massima La controversia vertente sui danni derivati dall’esclusione, anche per motivi procedimentali e cioè per tardività della domanda, fondata sul dedotto malfunzionamento del sistema informatico esclusivamente deputato alla sua presentazione, dai benefici derivanti dall’attivazione di un impianto fotovoltaico, disposta dal Gestore dei…

Cass. Civ., Sez. Un., 2 maggio 2019, n. 11585 (Est. Mercolino) Massima Non costituisce eccesso di potere giurisdizionale l’accertamento, da parte del Consiglio di Stato, dell’estensione del vincolo storico. Ricognizione Il Ministero per i Beni e le Attività Culturali aveva proposto ricorso per cassazione, ai sensi dell’art. 111 Cost., avverso una sentenza con cui il…

Tar per la Toscana, Sez. III, 17 aprile 2019, n. 577 (Est. Romano) Massima Per quanto riguarda gli atti e documenti della fase pubblicistica del procedimento di gara d’appalto, oltre all’acceso ordinario è consentito anche l’accesso civico generalizzato, “allo scopo di favorire forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e sull’utilizzo delle risorse…

TAR Lombardia, Sez. I, 18 aprile 2019, n. 872 (Est. Fornataro) Massima Il sinistro stradale con esiti mortali provocato dalla negligenza dell’autista ubriaco che circola ad una velocità non commisurata alle caratteristiche della strada comporta inevitabilmente anche la revisione della licenza di guida. Ricognizione Oltre agli aspetti sanzionatori, scatta infatti la necessità di verificare l’idoneità…

Consiglio di Stato, Sez, VI, 8 aprile 2019, n. 2270 (Est. Lamberti) Massima Il meccanismo attraverso il quale si concretizza la decisione robotizzata (ovvero l’algoritmo) deve essere “conoscibile”, secondo una declinazione rafforzata del principio di trasparenza, che implica anche quello della piena conoscibilità di una regola espressa in un linguaggio differente da quello giuridico. Ricognizione…

Cass., Sez. Un. Civ., 17 aprile 2019, n. 10765 (Est. Bronzini) Massima Se, in sostanza, ci si duole del fatto che il giudice amministrativo abbia errato nell’interpretare il bando, si lamenta un error in iudicando non deducibile col ricorso per cassazione ex art. 111 Cost.. Ricognizione Le Sezioni unite dichiarano che: “Come ha già osservato…

Tar Lazio – Roma, Sez. II bis, 9 aprile 2019 n. 4681 (Est. Bruno) Massima La nuova formulazione dell’art. 20 del d.P.R. n. 380 del 2001, conseguente alle modifiche introdotte dal D.L. n. 70 del 2011, convertito con la l. n. 106 del 2011, contempla, al di fuori delle fattispecie nelle quali emerga la sussistenza…

Consiglio di Stato, sezione VI, ordinanza, 27 marzo 2019, n. 2033 (Est. Ponte) Massima Deve essere rimesso alla Corte di giustizia UE il quesito se il diritto dell’Unione europea osti a una normativa nazionale (come quella di cui all’articolo 8, comma 6, legge 22 febbraio 2001. n. 36) intesa ed applicata nel senso di consentire…

T.a.r. per la Calabria – Catanzaro, sezione I, 15 marzo 2019, n. 557 (Est. Sorrentino) Massima L’art. 9, comma 1, l. n. 114 del 2014, nel dichiarare applicabile il tetto retributivo annuale, di cui all’art. 23 ter, d.l. n. 201 del 2011 ai compensi professionali del personale dell’Avvocatura dello Stato, fa esplicito riferimento a quelli…

Consiglio di Stato, Ad. Plen., 27 marzo 2019, n. 6 (Est. Forlenza) Massima La mancanza del requisito di qualificazione in misura corrispondente alla quota di lavori alla quale si è impegnata una delle imprese costituenti il raggruppamento in sede di presentazione dell’offerta è causa di esclusione dell’intero raggruppamento dalla gara. E ciò senza che possano…

© 2017 Spia al Diritto Designed by AD Web Designer

logo-footer