Consiglio di Stato, Ad. Pl., sentenza 9 maggio 2019, n. 7 (Est. Veltri) Massima E’ sempre possibile in sede di c.d. “ottemperanza di chiarimenti” modificare la statuizione relativa alla penalità di mora contenuta in una precedente sentenza d’ottemperanza, ove siano comprovate sopravvenienze fattuali o giuridiche che dimostrino, in concreto, la manifesta iniquità, in tutto o…

Corte cost., 9 maggio 2019, n. 108 (Est. Zanon) Massima E’ inammissibile la questione di legittimità costituzionale degli artt. 1, comma 4; 3, commi 5 e 6; 4, comma 4, della legge della Regione autonoma Trentino-Alto Adige 11 luglio 2014, n. 4, recante «Interpretazione autentica dell’articolo 10 della legge regionale 21 settembre 2012, n. 6…

Cass. Pen., 13 maggio 2019, n. 20532 (Est. Romano)  Massima La circostanza aggravante della pluralità dei fatti di bancarotta attribuiti all’imputato (art. 219, secondo comma, n. 1, r.d. n. 267 del 1942) non richiede alcuna formale contestazione (diversa da quella dei fatti di bancarotta), in quanto l’utilizzazione di tale istituto si risolve esclusivamente nell’applicazione di…

Tribunale di Roma, sez. XIII Civile, sentenza del 6 marzo 2019 Massima Per il riconoscimento del danno parentale è necessaria la prova dello sconvolgimento dell’esistenza, rivelato da fondamentali e radicali cambiamenti dello stile di vita. Ricognizione: La domanda risarcitoria avanzata della madre e dai fratelli nei confronti dell’azienda ospedaliera si basa su fatti già sottoposti…

Cass. Civ., Sez. Un., 3 maggio 2019, n. 11748 (Est. Cosentino) Massima In materia di garanzia per i vizi della cosa venduta di cui all’art. 1490 c.c., il compratore che esercita le azioni di risoluzione del contratto o di riduzione del prezzo di cui all’art. 1492 c.c. è gravato dell’onere di offrire la prova della…

Cass. Civ., Sez. Un., ordinanza, 30 aprile 2019, n. 11509 (Est. De Stefano) Massima La controversia vertente sui danni derivati dall’esclusione, anche per motivi procedimentali e cioè per tardività della domanda, fondata sul dedotto malfunzionamento del sistema informatico esclusivamente deputato alla sua presentazione, dai benefici derivanti dall’attivazione di un impianto fotovoltaico, disposta dal Gestore dei…

Cass. Civ., Sez. Un., 2 maggio 2019, n. 11585 (Est. Mercolino) Massima Non costituisce eccesso di potere giurisdizionale l’accertamento, da parte del Consiglio di Stato, dell’estensione del vincolo storico. Ricognizione Il Ministero per i Beni e le Attività Culturali aveva proposto ricorso per cassazione, ai sensi dell’art. 111 Cost., avverso una sentenza con cui il…

Cass. pen., 3 maggio 2019, n. 18577 (Est. Bassi) Massima 1) La collusione, rilevante ai fini dell’integrazione del reato di turbata libertà del procedimento di scelta del contraente di cui all’art. 353 bis cod. pen., va intesa come ogni accordo clandestino diretto ad influire sul normale svolgimento delle offerte. 2) La nozione di “utilità”, contemplata…

Cass. Pen., 2 maggio 2019, n. 18263 (Est. Riccardi) Massima La falsificazione del DURC integra il delitto di falsità materiale in certificato amministrativo ex artt. 477-482 c.p. «stante la natura giuridica di tale atto, che ha valore di attestazione della regolarità di un’impresa nei pagamenti e negli adempimenti previdenziali, assistenziali ed assicurativi». Ricognizione Con la…

Tribunale di Pavia, sez. III Civile, 14 marzo 2019, n. 468 (Est. Marzocchi) Massima L’utilizzo di Facebook integra un’ipotesi di diffamazione aggravata dall’utilizzo di un mezzo di pubblicità (diverso dalla stampa) perché la particolare diffusività del mezzo usato per propagare il messaggio denigratorio rende l’agente meritevole di un più severo trattamento penale. Ricognizione Il responsabile…

© 2017 Spia al Diritto Designed by AD Web Designer

logo-footer