Cass. Civ., Sez. Un., ordinanza 10 gennaio 2019, n. 486 (est. Scrima)   Massima:   Qualora il contraente generale abbia causato il danno violando il suo “dovere” (in senso lato) pubblicistico, afferente all’attività e alle funzioni svolte come “agente dell’amministrazione pubblica”, la cognizione dell’azione di responsabilità intentata dall’ente pubblico spetta alla giurisdizione della Corte dei…

Cass. Pen., Sez. IV, 8 gennaio 2019, n. 412 (est. Montagni)   Massima:   In tema di responsabilità degli esercenti la professione sanitaria, in base all’art. 2 c.p., comma 4, la motivazione della sentenza di merito deve indicare se il caso concreto sia regolato da linee-guida o, in mancanza, da buone pratiche clinico-assistenziali, valutare il…

Cass. Civ., sez. VI, 14/01/2019, n.622 (est. Criscuolo)   Massima:   Il rifiuto del promissario acquirente di stipulare il contratto di compravendita definitivo di un immobile privo dei certificati di agibilità, abitabilità e di conformità alla concessione edilizia, anche se il mancato rilascio dipende dall’inerzia del Comune, è giustificato in quanto l’acquirente ha interesse ad…

Cass. Civ., Sez. Un., 27 dicembre 2018, n. 33539 (est. Greco)   Massima:   La giurisdizione per le domande risarcitorie e rispristinatorie relative alle aree estranee al decreto di acquisizione sanante ex art. 42 bis d.p.r. n. 327/01 spetta al giudice amministrativo, quando la pubblica amministrazione abbia esercitato, almeno mediatamente, il potere che la legge…

Cons. St., Sez. IV, 17 dicembre 2018, n. 7090 (est.   Massima:   Qualora l’azione avverso il silenzio rispetto all’adozione di un atto generale sia proposta da un soggetto che si assuma esponenziale dell’interesse collettivo della generalità dei potenziali destinatari dell’atto generale di cui è sollecitata l’adozione, la legittimazione ad agire sussiste solo quando venga…

© 2017 Spia al Diritto Designed by AD Web Designer

logo-footer