Sommario: 1. Introduzione. L’istituto della donazione; 2. I profili problematici della donazione di cosa altrui o in comunione ereditaria; 3. Il dibattito dottrinale; 4. Le posizioni della giurisprudenza di legittimità e l’intervento delle Sezioni Unite. 1. Introduzione. L’istituto della donazione. La donazione di cosa altrui o di beni in comunione ereditaria costituisce profilo applicativo problematico dell’istituto…

Cass. Civ., Sez. I, 9 febbraio 2015, n. 2400   Massima: Nel nostro sistema giuridico di diritto positivo, il matrimonio tra persone dello stesso sesso è inidoneo a produrre effetti perché non previsto tra le ipotesi legislative di unione coniugale. Il nucleo affettivo-relazionale che caratterizza l’unione omo-affettiva, invece, riceve un diretto riconoscimento costituzionale dall’art. 2…

Nota a Cass., Sez. Un., 1 ottobre 2009, n. 21045   Con la sentenza in epigrafe, i giudici della Suprema Corte si pronunciano in ordine alla natura ed all’efficacia del privilegio speciale su bene immobile che assiste i crediti del promissario acquirente. In particolare, i giudici di nomofilachia sono interrogati sul se il privilegio del credito…

Nell’ attuale contesto economico – sociale, il principale mezzo di circolazione della ricchezza è costituito dall’ obbligazione che, analizzando il profilo dogmatico – strutturale, può essere definita come il rapporto giuridico intercorrente tra un creditore ed un debitore, in virtù quale il primo è tenuto ad erogare al secondo una prestazione di fare, di non…

1) Se la prestazione possa consistere sia in un’ attività che in un risultato.   Tra le classificazioni elaborate dalla dottrina in riferimento alle obbligazioni, acquisisce particolare rilievo quella tra obbligazioni di mezzi e obbligazioni di risultato. Nelle obbligazioni di mezzi, il debitore si obbliga ad erogare al creditore una prestazione in conformità ai parametri…

1) Nozione La Legge n. 6/2004 ha introdotto all’ interno dell’ ordinamento giuridico l’ istituto dell’ amministrazione di sostegno, qualificabile come strumento di protezione delle cd. persone deboli e disciplinato dagli artt. 404-412 c. c.. Ai sensi dell’ art. 404 c. c., “la persona che, per effetto di un’ infermità, ovvero di una menomazione fisica…

Con il termine danno tanatologico si fa riferimento al pregiudizio subito dalla persona uccisa in relazione al suo diritto alla vita, infertogli dal terzo uccisore qualora ne abbia cagionato la morte immediata. Ciò premesso, occorre ricostruire brevemente gli altalenanti orientamenti giurisprudenziali palesatisi nel corso degli anni relativamente alla risarcibilità del danno tanatologico tramite lo strumento…

Nell’ attuale quadro giurisprudenziale, la responsabilità del gestore del parcheggio si configura quale particolare forma di responsabilità “ex recepto”. Con tale ultima espressione si suole fare riferimento alla responsabilità connessa all’ assunzione della custodia di un bene, le cui origini risultano derivanti dalla tradizione romanistica. Il contratto di parcheggio può essere definito come il contratto…

1) Nozione L’ obbligazione naturale è un dovere morale o sociale giuridicamente non vincolante e, dunque, non coercibile tramite ricorso all’ autorità giudiziaria. Tuttavia, ai sensi dell’ art. 2034 c. c. non è ripetibile quanto spontaneamente prestato in adempimento di un’ obbligazione naturale, salvo che la prestazione sia stata eseguita da un incapace. Tale adempimento…

All’ interno del nostro ordinamento giuridico, chi ha eseguito un pagamento non dovuto, perché non fondato su di un titolo giuridicamente rilevante, ha la possibilità di ripetere ciò che ha pagato tramite lo strumento della “condictio indebiti”, di cui agli artt. 2033 e 2036 c. c.. Il successivo art. 2034 c. c. deroga a tale…

© 2017 Spia al Diritto Designed by AD Web Designer

logo-footer