Cass. Civ., Sez. II, ordinanza, 4 dicembre 2018 – 4 marzo 2019, n. 6241 (Est. Oliva)   Massima In tema di equa riparazione per violazione del termine di ragionevole durata del processo, il patema d’animo derivante dalla situazione di incertezza circa l’esito del giudizio è da escludersi non solo nel caso in cui la parte…

Cass. Civ., Sez. VI, ordinanza, 14 novembre 2018 – 4 marzo 2019, n. 6296 (Est. Federico) Massima Quando distinti crediti maturati da un soggetto sono iscrivibili nello stesso ambito oggettivo e fondati su un unico rapporto di durata, il frazionamento del credito è ammesso solo se risulti in capo al creditore un interesse valutabile oggettivamente…

Cass. Civ., Sez. VI – 3, ordinanza, 20 febbraio 2019, n. 4962 (est. Tatangelo) Massima Per ottenere la condanna di una compagnia aerea al risarcimento supplementare del danno (anche morale) conseguente al ritardo del viaggio, il passeggero deve comunque dimostrare il danno ulteriore. Ricognizione  Una compagnia aerea è stata convenuta in giudizio avanti al Giudice…

Cass. Civ., Sez. III, 13 dicembre 2018 – 19 febbraio 2019, n. 4734 (est. Cirillo) Massima Qualora vi sia l’erogazione di una prestazione previdenziale da parte dell’INPS in conseguenza del sinistro, l’INPS ha comunque diritto ad agire in surroga nei confronti del terzo responsabile o del suo assicuratore; quindi, in applicazione del principio della compensatio…

Cass. Civ., sez. III, ordinanza, 15 febbraio 2019, n. 4537 (est. Sestini) Massima In tutte le ipotesi di recesso convenzionale, il contratto di locazione si scioglie senza necessità di indagini sulla gravità e sull’importanza dell’inadempimento della parte. Ricognizione Una s.r.l. stipulava un contratto di locazione ad uso diverso avente ad oggetto un immobile di proprietà…

Cass. Civ., sez. III, 13 febbraio 2019, n. 4146 (est. Graziosi) Massima Come chiarito dalle Sezioni Unite nella sentenza n. 15350/2015, va esclusa la possibilità di riconoscere un risarcimento ai familiari di un ragazzo morto a seguito di un sinistro stradale per il danno sofferto durante i minuti intercorsi tra le lesioni ed il decesso….

Cass. Civ., Sez. I, 5 febbraio 2019 n. 3335 Massima: Non può pretendere il risarcimento del danno, anche in caso di violazione degli obblighi informativi da parte della banca, l’investitore che ben conosca i rischi dei titoli acquistati e che sia mosso da intenti puramente speculativi. Ricognizione: In tema di intermediazione finanziaria, per giurisprudenza costante,…

Cass. Civ., sez. III, 29 gennaio 2019 n. 2348 Massima: In difetto di un positivo, definitivo e specifico accertamento da parte della Camera dei deputati, in ordine alla irregolarità della proclamazione elettorale, deve escludersi che possa essere accolta la domanda di risarcimento del danno avanzata dal candidato alle elezioni politiche che si ritenga danneggiato dalla…

Cass. Civ., sez. VI, 14/01/2019, n.622 (est. Criscuolo)   Massima:   Il rifiuto del promissario acquirente di stipulare il contratto di compravendita definitivo di un immobile privo dei certificati di agibilità, abitabilità e di conformità alla concessione edilizia, anche se il mancato rilascio dipende dall’inerzia del Comune, è giustificato in quanto l’acquirente ha interesse ad…

Cass. civ., Sez. III, 30 ottobre 2018, n. 27442 (est. Rossetti)   Massima:   Sebbene gli interessi corrispettivi e quelli moratori siano caratterizzati da un’identica funzione sostanziale, la disposizione di cui all’art. 1815, comma 2, c.c. non è applicabile agli interessi moratori usurari, considerando non solo che la norma si riferisce esclusivamente agli interessi corrispettivi,…

© 2017 Spia al Diritto Designed by AD Web Designer

logo-footer