Cass. civ., Sez. Un., 9 agosto 2018, n. 20684 (est. De Stefano)   Massima:   In virtù della natura imprenditoriale dell’attività svolta dall’azienda speciale di ente territoriale e della sua autonomia organizzativa e gestionale dall’ente di riferimento, l’azienda stessa, pur appartenendo al sistema con il quale l’amministrazione locale gestisce servizi pubblici aventi finalità sociale e…

Cass. civ., Sez. I, 27 giugno 2018, n. 16982 (est. Lamorgese)   Massima: Il diritto all’assegno di mantenimento può essere negato o eliminato se il coniuge debitore (convenuto nel giudizio per l’attribuzione dell’assegno o attore in quello per l’eliminazione o la revisione dello stesso) dimostri che l’altro coniuge ha instaurato una convivenza more uxorio con…

Cass. civ., Sez. lav., 30 maggio 2018, n. 13678, (est. Leone)   Ricognizione: Con sentenza n. 269/2017, la Corte costituzionale, in un obiter dictum, ha enunciato il principio per il quale, nell’ipotesi in cui una norma interna si ponga contemporaneamente in contrasto con una norma comunitaria direttamente applicabile e con la Costituzione italiana deve sempre…

Cass. civ., Sez. I, 6 giugno 2018, n. 14669 (est. Cristiano)   Massima:   Una volta ammesso che, in mancanza di un espresso divieto, in nome e per conto dell’interdetto per infermità possa essere compiuto anche un atto personalissimo (sempre che sia accertato che l’atto corrisponda al suo interesse e volto effettivamente a dare attuazione…

Cass. civ., Sez. Un., 22 maggio 2018, n. 12564 (est. Giusti)   Massima:   Dal risarcimento del danno patrimoniale patito dal familiare di persona deceduta per colpa altrui non deve essere detratto il valore capitale della pensione di reversibilità riconosciuta dall’Inps al familiare superstite in conseguenza della morte del congiunto.   Ricognizione: La questione rimessa…

Cass. civ., Sez. Un., 22 maggio 2018, n. 12565 (est. Giusti)   Massima:   II danno da fatto illecito deve essere liquidato sottraendo dall’ammontare del danno risarcibile l’importo dell’indennità assicurativa derivante da assicurazione contro i danni che il danneggiato-assicurato abbia riscosso in conseguenza di quel fatto.   Ricognizione: La questione rimessa all’esame di queste Sezioni…

Cass. civ., Sez. I, 21 maggio 2018, n. 12460 (est. Mercolino)   Massima:   In presenza di situazioni di eccezionale gravità tali da indurre a ritenere che il processo di formazione e manifestazione della volontà possa andare incontro a turbamenti per l’incidenza di fattori endogeni o di agenti esterni, l’esclusione a priori della capacità di…

  Cass. civ., Sez. Un., 8 maggio 2018, n. 11018 (est. Curzio)   Massima:   II diritto ad una somma di denaro pari a otto euro per ciascuna giornata di detenzione in condizioni non conformi ai criteri di cui all’art. 3 della CEDU, previsto dall’art. 35 ter, comma 3, ord. pen., si prescrive in dieci…

Cass. civ., Sez. I, ordinanza 27 aprile 2018, n. 10303   Massima:   La violazione del divieto relativo agli aiuti concessi dagli Stati membri alle imprese ex art. 107 TFUE «non determina la nullità dei contratti che costituiscono comunque attuazione di un aiuto non compatibile con il mercato interno», poiché tale divieto ha effetti c.d….

Cass. Civ., Sez. III, 19 aprile 2018, n. 9637 (est. Cirillo)   Massima:   L’interesse alla corretta amministrazione del patrimonio in trust non integra una posizione di diritto soggettivo attuale in favore dei beneficiari ai quali siano attribuite dall’atto istitutivo soltanto facoltà, non connotate da realità, assoggettate a valutazioni discrezionali del trustee. Conseguentemente, deve escludersi…

© 2017 Spia al Diritto Designed by AD Web Designer

logo-footer