Cons. St., Sez. V, 6 settembre 2017, n. 4232 (est. Ravenna)   Massima:   I quesiti interpretativi da sottoporre al Giudice dell’ottemperanza devono attenere alle modalità dell’ottemperanza e devono avere i requisiti della concretezza e della rilevanza, non potendosi sottoporre al Giudice questioni astratte di interpretazione del giudicato, ma solo questioni specifiche che siano effettivamente…

Cons. St., Sez. V, 11 luglio 2017, n. 3415 (est. Perotti)   Massima:   E’ legittima l’esclusione dalla gara per l’affidamento di servizi assicurativi, disposta ai sensi dell’art. 42, comma 2, d.lgs. 18 aprile 2016, n. 50, per conflitto di interesse nascente dai particolari rapporti (societari e personali) tra l’operatore economico  (in particolare l’agente generale…

Cons. St., Sez. VI, 21 giugno 2017, n. 3005   Massima:   Sarebbe da ritenere senz’altro incostituzionale qualsiasi norma, comunque introdotta nel nostro ordinamento, la quale pervenisse sostanzialmente a legittimare una espropriazione di fatto.   Ricognizione: La giurisprudenza amministrativa è orientata nel senso che l’occupazione del terreno di un privato seguita dalla sua irreversibile trasformazione…

Tar Lazio, Roma, 21 giugno 2017, n. 7254 (est. Maddalena)   Massima:   Non sussiste, in relazione alla controversia in esame, la giurisdizione del giudice amministrativo e, conseguentemente, non è esperibile il procedimento di cui all’art. 117 c.p.a. avverso il silenzio.   Ricognizione: La sentenza in epigrafe dà atto della sussistenza di un contrasto interpretativo…

Tar Toscana, Firenze, Sez. III, 8 giugno 2017, n. 783 (est. Gisondi)   Massima:   Il contratto contenente la clausola che consente l’adesione di altra amministrazione differente da quella aggiudicatrice va ricondotto all’istituto dell’accordo quadro, di cui all’art. 33 comma 2 direttiva 24/2014.   Ricognizione: Con la pronuncia indicata in epigrafe, il Collegio esamina la…

Cons. St., ordinanza 6 giugno 2017, n. 2179 (est. Lamberti)   Massima:   In considerazione del pregio delle argomentazioni poste a sostegno del più recente indirizzo, dell’esposto contrasto giurisprudenziale fra Sezioni della Corte di cassazione e della possibilità che tale contrasto possa svilupparsi anche in seno alla giurisprudenza del Consiglio di Stato, al Collegio appare…

Tar Toscana, Firenze, 29 maggio 2017, n. 745 (est. Pozzi)   Massima:   E’ il giudice amministrativo, quale giudice naturale della legittimità dell’esercizio della funzione pubblica, quello istituzionalmente preposto al contenzioso sulle ―procedure concorsuali per l’assunzione dei dipendenti delle pubbliche amministrazioni‖ ai sensi del ridetto art. 63, comma 4, testo unico del pubblico impiego, laddove…

Cons. St., Sez. IV, 23 maggio 2017, n. 2407 (est. Taormina)   Massime:  1. È rilevante e non manifestamente infondata la questione di costituzionalità dei commi 3, 9 10 e 13 del vigente testo dell’art. 33 del decreto legge 12 settembre 2014, numero 133, convertito in legge 11 novembre 2014, numero 164 nella parte in cui…

Cons. St., Sez. V, 29 maggio 2017, n. 2533 (est. Franconiero)   Massima:   Il codice del processo amministrativo laddove, all’art 119, fa riferimento alle “procedure di affidamento di pubblici lavori, servizi e forniture” e agli “atti delle procedure di affidamento” interessa tutta l’attività della pubblica amministrazione espressiva del suo potere di supremazia, che si…

Cons. St.,  Sez. V, 24 maggio 2017, n. 2444 (est. Franconiero)   Massima:   Sono soggetti al c.d. rito appalti, ovvero al giudizio ordinario di legittimità che si svolge davanti al giudice amministrativo e che ha ad oggetto la complessiva attività della Pubblica amministrazione finalizzata alla conclusione di contratti, gli “atti delle procedure di affidamento”…

© 2017 Spia al Diritto Designed by AD Web Designer

logo-footer