Cass. civ., Sez. Un., 2 febbraio 2018, n. 2584 (est. Bianchini)   Ricognizione: Il contenuto e i limiti della giurisdizione della Corte dei Conti in tema di responsabilità sono stati in origine delineati nel R.D. 12 luglio 1934, n. 1214 che, all’art 13, statuiva che la Corte giudica sulla responsabilità per danni arrecati all’Erario da…

Corte cost., 12 gennaio 2018, n. 2 (red. Zanon)   Massima:   Il giudice amministrativo, in deroga al principio che esclude la sindacabilità nel processo amministrativo degli atti interni al procedimento legislativo, può sindacare la legittimità del referendum consultivo ex art. 133, comma 2, Cost., quale atto del procedimento che conduce alla legge di variazione…

Tar Umbria, 20 novembre 2017, n. 720   Massima:   L’art. 8 della Convenzione EDU salvaguardia l’unità familiare, intesa quale vincolo tra genitori e figli o tra parenti legati da consanguineità e convivenza effettiva, che impone allo Stato di contenere le limitazioni all’esercizio del diritto alla famiglia ed ai rapporti familiari, potendole stabilire soltanto in…

  Cons. St, Sez. V, 8 novembre 2017, n. 5149 (est. Di Matteo)   Massima:   L’ art. 12 L. 7 agosto 1990, n. 241 (provvedimenti attributivi di vantaggi economici) esprime un principio di carattere generale dell’azione amministrativa in forza del quale l’erogazione di somme di denaro da parte di un’amministrazione pubblica, in qualsiasi forma…

Cons. St., Sez. III, ordinanza 24 novembre 2017, n. 5492 (est. Veltri)   Massima:   Il Collegio formula all’Adunanza Plenaria i seguenti quesiti:   Se la responsabilità precontrattuale sia o meno configurabile anteriormente alla scelta del contraente, vale a dire della sua individuazione, allorché gli aspiranti alla posizione di contraenti sono solo partecipanti ad una…

CGUE, 10 ottobre 2017, C-413/15   Massima:   1) L’articolo 288 TFUE deve essere interpretato nel senso che non esclude, di per sé, che le disposizioni di una direttiva idonee a produrre un effetto diretto siano opponibili a un ente che non sia dotato di tutte le caratteristiche enunciate al punto 20 della sentenza del…

Cons. St., Sez. V, 8 novembre 2017, n. 5147 (est. Contessa)   Massima:   L’ammissibilità (o la procedibilità) del ricorso avverso un regolamento non può essere subordinata all’ulteriore condizione che l’impugnazione dell’atto applicativo rientri anch’essa nella giurisdizione del Giudice Amministrativo. Un simile assunto porterebbe all’inaccettabile risultato di escludere l’azione di annullamento contro quei regolamenti che…

Cons. St., Sez. V, ordinanza 6 novembre 2017, n. 5103 (est. Di Matteo)   Massima:   Va rimessa all’Adunanza plenaria del Consiglio di Stato la questione se in un giudizio di impugnazione degli atti di procedura di gara ad evidenza pubblica il giudice sia tenuto ad esaminare congiuntamente il ricorso principale e il ricorso incidentale…

Cons. St., Sez. V, 3 ottobre 2017, n. 4614 (est. Fantini)   Massima:   L’ordinamento in generale in realtà non vieta una prestazione d’opera professionale a titolo gratuito a vantaggio di una pubblica Amministrazione, e neppure con riguardo al sistema dei contratti pubblici (nel cui ambito, del resto, è ammessa la sponsorizzazione). L’Amministrazione appellante aggiunge…

Cons. St., Sez. V, 7 settembre 2017, n. 4248 (est. Perotti)   Massima:   Spetta al giudice amministrativo decidere dell’impugnazione in merito alla revoca e sostituzione di componenti il Consiglio di Amministrazione; il potere di nomina (e quindi di revoca) dei componenti del Consiglio di amministrazione, infatti, esula dalla vicenda societaria in quanto tale, e…

© 2017 Spia al Diritto Designed by AD Web Designer

logo-footer