Cons. St., Ad. Plen., 14 marzo 2018, n. 5 (est. Giovagnoli)   Massima:   Anche nello svolgimento dell’attività autoritativa, l’amministrazione è tenuta a rispettare oltre alle norme di diritto pubblico (la cui violazione implica, di regola, l’invalidità del provvedimento e l’eventuale responsabilità da provvedimento per lesione dell’interesse legittimo), anche le norme generali dell’ordinamento civile che…

  Cass. civ., Sez. Un., 8 maggio 2018, n. 11018 (est. Curzio)   Massima:   II diritto ad una somma di denaro pari a otto euro per ciascuna giornata di detenzione in condizioni non conformi ai criteri di cui all’art. 3 della CEDU, previsto dall’art. 35 ter, comma 3, ord. pen., si prescrive in dieci…

Cass. pen., Sez. III, 21 febbraio 2018, n. 8421 (est. Macrì)   Ricognizione: Il tema sottoposto all’esame della Suprema Corte è se sia sostenibile il mantenimento della confisca rispetto a reati per cui è intervenuta l’abolitio criminis, nella specie i delitti ex D.Lgs. n. 74 del 2000, art. 10-ter sotto la soglia di punibilità individuata…

Cons. St., Ad. Plen., 26 aprile 2018, n. 4 (est. Taormina)   Massima: I) sussiste il potere del Giudice di appello di rilevare ex officiola esistenza dei presupposti e delle condizioni per la proposizione del ricorso di primo grado (con particolare riguardo alla condizione rappresentata dalla tempestività del ricorso medesimo), non potendo ritenersi che sul punto…

Cass. civ., Sez. I, ordinanza 27 aprile 2018, n. 10303   Massima:   La violazione del divieto relativo agli aiuti concessi dagli Stati membri alle imprese ex art. 107 TFUE «non determina la nullità dei contratti che costituiscono comunque attuazione di un aiuto non compatibile con il mercato interno», poiché tale divieto ha effetti c.d….

Tar Lazio, Sez. IIquater, 3 aprile 2018, n. 3676 (est. Arzillo)   Ricognizione: In linea di principio, per le concessioni di pubblico servizio la legge prescrive la giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo anche con riferimento alla fase dell’esecuzione del contratto, con l’unica esclusione delle controversie concernenti indennità, canoni ed altri corrispettivi (art. 133, comma 1,…

Cass. Civ., Sez. III, 19 aprile 2018, n. 9637 (est. Cirillo)   Massima:   L’interesse alla corretta amministrazione del patrimonio in trust non integra una posizione di diritto soggettivo attuale in favore dei beneficiari ai quali siano attribuite dall’atto istitutivo soltanto facoltà, non connotate da realità, assoggettate a valutazioni discrezionali del trustee. Conseguentemente, deve escludersi…

Cass. pen., Sez. IV, 18 aprile 2018, n. 17401 (est. Pavich)   Ricognizione: Di recente, la CGUE si è nuovamente pronunciata in riferimento al caso Taricco, precisando che il contrasto tra l’art. 325 TFUE ed il diritto interno di un singolo stato membro non può condurre alla disapplicazione della norma di diritto interno laddove essa…

Cass. pen., Sez. IV, 11 aprile 2018, n. 16104 (est. Picardi)   Massima:   Vanno rimesse alle Sezioni Unite le seguenti questioni di diritto: “Se sia ammissibile la continuazione tra reati puniti con pene eterogenee” e “Se, in ossequio al favor rei, ferma la configurabilità della continuazione tra reati puniti con pene eterogenee, ove il…

Cga Sicilia, 27 marzo 2018, n. 175   Massima:   Stante il contrasto giurisprudenziale in atto sulle suindicate questioni si richiede, ai sensi dell’art. 99, co. 1, c.p.a, l’intervento dell’Adunanza plenaria del Consiglio di Stato, cui vanno rimessi gli atti di causa, al fine della definizione delle seguenti questioni di diritto:   a) se la…

© 2017 Spia al Diritto Designed by AD Web Designer

logo-footer