Cass. Pen., Sez. Un., 18 settembre 2017, n. 42361 (est. Vessichelli)   Massima: Anche a seguito della riduzione del periodo annuale di ferie dei magistrati da 45 a 30 giorni stabilita dal d.l. n. 132 del 2014, convertito, con modificazioni, dalla legge 10 novembre 2014, n. 162, art. 16, i termini per la redazione della…

Cass. Sez. III, 21 settembre 2017, n. 21944 (est. Spaziani)   Massima: Il compito di decidere sulla responsabilità processuale aggravata, di cui al comma 2 dell’art. 96 c.p.c., spetta solo al giudice chiamato a decidere sul merito della causa: pertanto, nel caso d’instaurazione o prosecuzione dell’esecuzione forzata, esso spetta allo stesso giudice chiamato ad accertare…

Cons. St., Sez. V, 6 settembre 2017, n. 4232 (est. Ravenna)   Massima:   I quesiti interpretativi da sottoporre al Giudice dell’ottemperanza devono attenere alle modalità dell’ottemperanza e devono avere i requisiti della concretezza e della rilevanza, non potendosi sottoporre al Giudice questioni astratte di interpretazione del giudicato, ma solo questioni specifiche che siano effettivamente…

Cass. pen., Sez. V, 26 luglio 2017, n. 37216 (est. Scordamaglia)   Massima:   Ai fini della distinzione tra il reato di furto consumato e quello tentato, non hanno rilevanza né il criterio spaziale né il criterio temporale, di talché è sufficiente, ai fini della consumazione, la sottrazione della cosa alla disponibilità del detentore e…

  Cass. Pen., Sez. Un., 31 agosto 2017, n. 39746 (est. Cammino)   Massima: II tribunale, con la sentenza dichiarativa di incompetenza per materia per uno dei reati previsti dall’art. 51, comma 3-bis, c.p.p., attribuiti alla competenza della corte di assise, deve trasmettere gli atti direttamente alla corte di assise per il giudizio, sempreché non…

Cass. Sez. Un., 13 settembre 2017, n. 21194 (est. Barreca)   Massima: La parte che non abbia proposto immediato ricorso per cassazione – avverso la sentenza d’appello che abbia riformato la sentenza di primo grado, dichiarando che il giudice ordinario ha sulla causa la giurisdizione negata dal primo giudice ed abbia rimandato le parti davanti…

Cass. Pen., Sez. VI, 01 settembre 2017, n. 39864 (est. Scalia)   Massima: L’autorità giudiziaria italiana, ricevuto un mandato d’arresto europeo, deve limitarsi a verificare che il contenuto intrinseco dello stesso o gli elementi raccolti mostrino un compendio indiziario completo dal quale risulti fondatamente evocato un fatto-reato a carico della persona di cui si chiede…

Cass. Civ., Sez. VI-2, 22 agosto 2017, n. 20269 (est. D’Ascola)   Massima: La Cassazione afferma che ai sensi dell’art. 2668 c.c. la cancellazione della trascrizione della domanda, effettuata a norma degli artt. 2652 e 2653 c.c. «deve essere ordinata dal giudice di merito, anche d’ufficio, con la pronuncia di rigetto della domanda medesima, non…

Cons. St., Sez. V, 11 luglio 2017, n. 3415 (est. Perotti)   Massima:   E’ legittima l’esclusione dalla gara per l’affidamento di servizi assicurativi, disposta ai sensi dell’art. 42, comma 2, d.lgs. 18 aprile 2016, n. 50, per conflitto di interesse nascente dai particolari rapporti (societari e personali) tra l’operatore economico  (in particolare l’agente generale…

Cass. pen., Sez. IV, 14 giugno 2017, n. 29721 (est. Bellini)   Massima:   La disciplina sull’omicidio stradale non si presenta quale disposizione più favorevole per il reo rispetto alla previsione di cui all’art. 589, comma 2, c.p. vigente prima dell’introduzione della nuova disposizione sull’omicidio stradale.   Ricognizione: La Corte di Cassazione analizza il rapporto…

© 2017 Spia al Diritto Designed by AD Web Designer

logo-footer