di Immacolata Maione, Avvocato In generale, le misure di sicurezza si applicano alle persone socialmente pericolose che abbiano commesso un fatto preveduto dalla legge come reato o come quasi reato e sia probabile che ne commettano altri in futuro. La loro funzione è quella di tutelare la sicurezza dei consociati, avvalendosi di idonee misure di…

L’ordinamento nazionale, differentemente dalle esperienze giuridiche anglosassoni, in cui la P.A. si muove nella realtà giuridica come un soggetto dotato degli stessi poteri dei privati, è un ordinamento prettamente amministrativo, nel quale la P.A. è titolare di una posizione differenziata e di poteri peculiari che le permettono di incidere sulla sfera giuridica di terzi anche…

di Simonetta Carità, Avvocato SOMMARIO:  1. Cenni introduttivi in ordine alla normativa applicabile ed ai rispettivi criteri di computo – 2.  La tematica come affrontata dalla sentenza delle Sezioni Unite n. 4847 del 27.02.2013 – 3. Rilievi critici all’assunto secondo cui il diritto de quo va calcolato in aggiunta alla quota di legittima del coniuge…

Tar Lazio, 4 aprile 2017, n. 4190   Massima:   Sebbene la deroga alla regola generale secondo cui va impugnato solo l’atto finale e conclusivo del procedimento consenta l’anticipazione della tutela di impugnazione degli atti preparatori, i destinatari dei provvedimenti endoprocedimentali sono tuttavia operati di far valere anche contro il provvedimento conclusivo del procedimento i…

Tar Sardegna,  7 aprile 2017, n. 244   Massima:   La dismissione di quote azionarie pubbliche nelle società di gestione aeroportuale non è soggetta alle norme sull’evidenza pubblica, e nemmeno a quelle sulla contabilità generale dello Stato, risolvendosi in un’operazione che l’ente pubblico pone in essere con modalità privatistiche, dovendosi soltanto attenere ai generali principi…

Corte cost., 7 aprile 2017, n. 68   Massima:   Sono inammissibili le questioni di legittimità costituzionale degli artt. 187-sexies del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58 (Testo unico delle disposizioni in materia di intermediazione finanziaria, ai sensi degli articoli 8 e 21 della legge 6 febbraio 1996, n. 52), e 9, comma 6,…

Cass. civ., Sez. II, ordinanza 11 aprile 2017, n. 9316 (est. Giusti)   Massima:   Deve essere disposta la trasmissione degli atti al Primo Presidente, per l’eventuale assegnazione alle Sezioni Unite, per la soluzione del contrasto giurisprudenziale in ordine alla sorte della costruzione realizzata su un fondo in comunione ordinaria tra il costruttore ed il…

Corte cost., ordinanza di rimessione alla CGUE 26 gennaio 2017, n. 24 (est. Lattanzi)   Massima:  1) dispone di sottoporre alla Corte di giustizia dell’Unione europea, in via pregiudiziale ai sensi e per gli effetti dell’art. 267 del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea, le seguenti questioni di interpretazione dell’art. 325, paragrafi 1 e 2, del…

Cass. Pen., Sez. Un., 10 febbraio 2017, n. 6296 (est. Bonito) Massima: Il giudice dell’esecuzione, in sede di applicazione della disciplina del reato continuato, non può quantificare gli aumenti di pena per i reati-satellite in misura superiore a quelli fissati dal giudice della cognizione con la sentenza irrevocabile di condanna”. Ricognizione: Con la sentenza in…

Cons. St., Sez. VI, ordinanza 24 marzo 2017, n. 1337 (est. Pannone)   Massima: Si rimette all’Adunanza Plenaria la questione “se l’ordinanza di demolizione di immobile abusivo (nella specie, trasferito mortis causa) debba essere congruamente motivato sulla sussistenza di un interesse pubblico concreto e attuale al ripristino della legalità violata quando il provvedimento sanzionatorio intervenga…

© 2017 Spia al Diritto Designed by AD Web Designer

logo-footer