Cons. St., Sez. VI, 25 ottobre 2016, n. 4457 (est. Greco)   Massima: L’indennità spettante ex art. 42-bis, d.P.R. n. 327/2001 deve essere computata con riferimento alla data di emissione del provvedimento, fermo restando che il valore di mercato va determinato tenendo conto delle caratteristiche attuali del bene e, quindi, anche dell’irreversibile trasformazione del fondo…

Cass. pen., Sez. V, 18 ottobre 2016, n. 44089 (est. De Gregorio)   Massima: L’elemento oggettivo del reato di abbandono di persone minori o incapaci, di cui all’art. 591 cod. pen., è integrato da qualsiasi condotta, attiva od omissiva, contrastante con il dovere giuridico di cura (o di custodia), gravante sul soggetto agente, da cui…

Cass. civ., Sez. III, 20 ottobre 2016, n. 21230 (est. Scrima)   Massima: In tema di danno da perdita del rapporto parentale, se è pur innegabile la necessità di conciliare il diritto del superstite alla tutela del rapporto parentale con l’esigenza di evitare il pericolo di una dilatazione ingiustificata dei soggetti danneggiati secondari, il dato…

di Aldo Cimmino, Avvocato SOMMARIO: 1. Premessa; 2. Le ragioni di inopportunità politica; 3. Le ragioni di inopportunità costituzionale; 4. Le ragioni di merito. L’ “inopportunità” del nuovo modello costituzionale; 4.1. La questione del superamento del bicameralismo paritario. 4.2 La questione inerente i regolamenti delle Camere.; 4.3. La funzione legislativa; 4.4. La nomina dei giudici…

Cass. Pen., Sez. V, 6 ottobre 2016, n. 42309 (est. Miccoli)   Massima: Le figure di direttore responsabile e direttore editoriale non sono affatto assimilabili, rispondendo a modelli antitetici nella struttura imprenditoriale giornalistica. Il direttore responsabile è, infatti, il soggetto che assume la paternità di quanto venga pubblicato, ponendosi per l’art. 57 cod.pen. in posizione…

Cass. civ., Sez. II, 18 ottobre 2016, n. 21024 (est. Manna)   Massima:  La previsione contenuta in un regolamento condominiale convenzionale di limiti alla destinazione delle proprietà esclusive, incidendo non sull’estensione ma sull’esercizio del diritto di ciascun condomino, deve essere ricondotta alla categoria delle servitù atipiche, e non delle obligationes propter rem. Pertanto, l’opponibilità ai…

Cons. St., Sez, VI 14 ottobre 2016, n. 4266 (est. Buricelli)   Massima: Se da un lato il risarcimento del danno a carico della P. A. non è conseguenza automatica e costante dell’annullamento giurisdizionale dell’atto amministrativo posto che si richiede invece a questo fine la verifica positiva, oltre che della lesione della situazione soggettiva di…

Cass. Civ., Sez. Un., 3 ottobre 2016, n. 19677 (est. Frasca)   Massima: L’art. 103 Cost. non consente di ritenere che il giudice amministrativo possa conoscere di controversie di cui non sia parte una P.A., o soggetti ad essa equiparati, sicché la pretesa risarcitoria avanzata nei confronti del funzionario in proprio, cui si imputi l’adozione…

Cass. Pen., 5 ottobre 2016, n. 42043 (est. Bonito)   Massima: In considerazione della problematicità interpretativa in merito all’applicabilità dell’istituto del concorso esterno alla fattispecie dell’art. 416 c.p., figura negli altri ordinamenti Europei (con la sola eccezione francese) rigorosamente tipizzato, sorge la necessità di sottoporre la questione alla superiore conoscenza delle Sezioni Unite.   Ricognizione:…

Cass. Pen., Sez. Un., 29 settembre 2016, n. 40516 (est. Blaiotta)   Massima: Il dolo d’impeto, designando un dato meramente cronologico, non è incompatibile la circostanza aggravante della crudeltà di cui all’art. 61 c.1 n. 4 c.p.   La circostanza aggravante dell’avere agito con crudeltà, di cui all’art. 61 c.1 n. 4 c.p., è di…

© 2017 Spia al Diritto Designed by AD Web Designer

logo-footer