di Aldo Cimmino, Avvocato Il diritto penale tributario costituisce una delle branche più problematiche della legislazione penale contemporanea e segnatamente del diritto penale dell’economia. Formulato alla strega di una disciplina derogatoria, il diritto penale tributario si caratterizzava proprio per una serie di principi peculiari quali quello di fissità, enunciato all’art. 1, legge n. 4 del…

Cass. pen., Sez. IV, 5 maggio 2016, n. 18780   Massima: Nei casi in cui alla cura del paziente concorrono, con interventi non necessariamente omologabili, più sanitari, l’accertamento del nesso causale rispetto all’evento verificatosi deve essere compiuto con riguardo alla condotta e al ruolo di ciascuno, non potendosi configurare una responsabilità di gruppo in base…

Cass. civ., Sez. II, 9 maggio 2016, n. 9318 (est. Lombardo)   Massima: La sanzione della nullità prevista dall’art. 40, L. n. 47/1985 trova applicazione nei soli contratti con effetti traslativi e non anche con riguardo ai contratti con efficacia obbligatoria, quale il preliminare di vendita.   Ricognizione: La Corte di cassazione, nell’interrogarsi circa la…

Cass. civ., Sez. I, ordinanza 16 maggio 2016, n. 9978 (est. Lamorgese)   Massima: Deve essere rimessa al Primo Presidente, perché valuti l’eventuale assegnazione alle Sezioni Unite, la questione relativa alla riconoscibilità delle sentenze straniere comminatorie di danni punitivi.    Ricognizione: Nel quadro ordinamentale italiano, la riconoscibilità delle sentenze straniere rimane subordinata alla compatibilità delle…

Cons. St., Sez. IV, 5 maggio 2016, n. 1808 (est. Forlenza)   Massima: Nella ipotesi della culpa in eligendo o in vigilando, è del tutto evidente che la responsabilità attribuita all’amministrazione non discende dalla illegittimità dell’atto adottato, ma attiene al più generale comportamento del funzionario (legato da rapporto di servizio o di ufficio), il cui…

Cass. pen., Sez. III, 5 maggio 2016, n. 18680 (est. Aceto)   Massima: La causa di non punibilità del fatto per particolare tenuità (art. 131-bis cod.pen.), è applicabile anche ai reati tributari che prevedono specifiche soglie di punibilità. Infatti, il valore soglia costituisce elemento che integra il reato, concorrendone a definirne il disvalore, al di…

Cass. civ., Sez. Un., 10 maggio 2016, n. 9449 (est. Petitti)   Massima: In tema di condominio negli edifici, qualora l’uso del lastrico solare (o della terrazza a livello) non sia comune a tutti i condomini, dei danni da infiltrazioni nell’appartamento sottostante rispondono sia il proprietario o l’usuario esclusivo, ai sensi dell’art. 2051 c.c., sia…

Cass. civ., Sez. Un., 6 maggio 2016, n. 9140 (est. Amendola)   Massima: Nel contratto di assicurazione della responsabilità civile, la cd. clausola claims made mista o impura – che subordina la copertura assicurativa al verificarsi dell’illecito e/o della richiesta risarcitoria in determinati e preventivati periodi di tempo – non è vessatoria ma può essere…

Cass. pen., Sez. II, 12 aprile 2016, n. 15107 (est. Pardo)   Massima: Il reato di strage punito con pena astratta dell’ergastolo è imprescrittibile anche nel vigore della disciplina previgente dell’art. 157 cod.pen. Infatti, la portata applicativa dell’art. 7, comma secondo, della CEDU secondo cui il principio di irretroattività della legge incriminatrice non si applica…

Cass. civ., Sez. III, 20 aprile 2016, n. 7785 (est. Di Marzio)   Massima: Il contratto posto in essere sulla base di una condotta integrante la fattispecie penalmente rilevante della circonvenzione di incapace è nullo per violazione di una norma imperativa di ordine pubblico. Nel delitto di circonvenzione, la legge penale tutela, infatti, un interesse…

© 2017 Spia al Diritto Designed by AD Web Designer

logo-footer