Cass. Pen., Sez. II, 15 – 23 marzo 2016, n. 12305 (Rel. D’Arrigo)   Massima  1) La sola differenza fra il proscioglimento predibattimentale nell’ipotesi di non punibilità di cui all’art. 131 c.p. e gli altri casi, sta nella circostanza che nella prima ipotesi è prevista l’eventuale interlocuzione della persona offesa.   2) La sentenza di…

Cass. pen., Sez. I, 18 marzo 2016, n. 11595 (est. Cairo)   Massima: Il nucleo differenziale per ritenere integrato a carico del concorrente il cd concorso anomalo ex art. 116 cod. pen., si incentra sulla particolarità che costui non abbia voluto, neppure nella forma del dolo indiretto l’evento ulteriore. Ne consegue che là dove si…

Cass. pen., Sez. VI, 10 marzo 2016, n. 9955 (est. Scalia)   Massima: La causa sopravvenuta di esclusione della punibilità prevista dall’art. 376 cod. pen., che opera in favore di chi avendo reso falsa testimonianza l’abbia ritrattata, deve consistere in una smentita non equivoca del fatto deposto e nella manifestazione del vero.   Ricognizione: La…

Cass. pen., Sez. V, ordinanza 4 marzo 2016, n. 676 (rel. Amatore)   Massima: Ritiene questo Collegio doversi rimettere alle Sezioni Unite la seguente questione: “Se la modifica dell’art. 2621 c.c. per effetto dell’art. 9 L. n. 69/2015 nella parte in cui, disciplinando “Le false comunicazioni sociali”, non ha riportato l’inciso “ancorché oggetto di valutazioni”,…

di Aldo Cimmino, Avvocato Il delitto di estorsione si colloca nell’ambito del Titolo XIII del Libro II del codice penale. Tale impostazione codicistica è la conseguenza di una precisa scelta del legislatore, ispirata ad una sistematica valoriale statocentrica, in virtù della quale si è ritenuto congruo approntare una tutela penale innanzitutto a favore della personalità…

Cons. St., Sez. V, 17 marzo 2016, n. 1090 (est. Tarantino)   Massima: Ai sensi dell’art. 99, co. 1, c.p.a., è necessaria una pronuncia dell’Adunanza Plenaria al fine di risolvere i seguenti quesiti di diritto: I) se in costanza di un principio di diritto enunciato dall’Adunanza Plenaria, in presenza di una verifica espressa della rispondenza…

Cons. St., Sez. V, 15 marzo 2016, n. 1032 (est. Lotti)   Massima: Nelle gare pubbliche, allorquando un’impresa intenda avvalersi, mediante stipula di un c.d. contratto di avvalimento dei requisiti finanziari di un’altra (c.d. avvalimento di garanzia), la prestazione oggetto specifico dell’obbligazione è costituita non già dalla messa a disposizione da parte dell’impresa ausiliaria di…

Cass. pen., Sez. III, 1 febbraio 2016, n. 4097 (rel. Scarcella)   Massima: A differenza del sequestro preventivo previsto dall’art. 321 c.p.p., il sequestro funzionale alla confisca “per equivalente” ha natura sanzionatoria, per cui non sono sottoponibili a tale vincolo i beni meramente futuri   Ricognizione: La Suprema Corte si impegna nella ricostruzione nell’ambito applicativo…

Cass. civ., Sez. Un., 15 marzo 2016, n. 5068 (rel. Petitti)   Massima: La donazione di un bene altrui, benchè non espressamente vietata, deve ritenersi nulla per difetto di causa, a meno che nell’atto si affermi espressamente che il donante sia consapevole dell’attuale non appartenenza del bene al suo patrimonio. Ne consegue che la donazione,…

Cons. St., Ad. Plen., 29 febbraio 2016, n. 5 (est. Giovagnoli)   Massima: Anche dopo l’entrata in vigore dell’art. 31, comma 8, del decreto legge 21 giugno 2013 n. 69, (Disposizioni urgenti per il rilancio dell’economia), convertito con modificazioni dalla legge 9 agosto 2013, n. 98, non sono consentite regolarizzazioni postume della posizione previdenziale, dovendo…

© 2017 Spia al Diritto Designed by AD Web Designer

logo-footer