Cass. Pen., Sez. III, 17 dicembre 2015 – 12 gennaio 2015, n. 845 (Est. Di Nicola)   Massima La disciplina dell’appello cautelare personale, dettata dall’art. 310 cod. proc. pen., non richiama, anche all’esito della novella ex lege n. 47 del 2015, l’art. 309, comma 9, cod. proc. peno nella parte in cui preclude al tribunale…

Cons. St., Sez. III, 14 gennaio 2016, n. 91 (est. Spagnoletti)   Massima: Deve escludersi che possa affermarsi la sussistenza, in capo all’amministrazione, di un obbligo a contrarre, attribuendo effetti obbligatori alla comunicazione della misura dell’indennità di esproprio seguita da manifestazione di disponibilità dell’interessato ad addivenire alla cessione bonaria.   Ricognizione: Il Consiglio di Stato…

Cass. pen., Sez. VI, 14 gennaio 2016, n. 1332 (rel. Bassi)   Massima: Ai fini dell’abuso di ufficio, la prova della integrazione del reato non può esaurirsi nella verifica della violazione di legge, dunque dell’ingiustizia del mezzo adottato, stabilendo una erronea equivalenza fra lo strumento utilizzato ed il risultato-evento che l’incriminazione richiede per la sua…

Cass. pen., Sez. IV, 17 dicembre 2015, n. 49824 (rel. Pavich)   Massima: Si ravvisa l’opportunità di un intervento chiarificatore delle Sezioni Unite, affinchè venga fornita indicazione circa l’applicabilità o meno dell’istituto della non punibilità per la particolare tenuità del fatto, di cui all’art. 131-bis c.p. (introdotto dal D.Lgs. 16 marzo 2015, n. 28, art….

Tar Lazio, Roma, 4 gennaio 2016, n. 43 (est. Russo)   Massima: E’ ammissibile un ricorso tendente ad accertare l’illegittimità del silenzio serbato da una pubblica amministrazione su un’istanza con cui il proprietario di un fondo illecitamente occupato dalla stessa chiede l’emanazione di un provvedimento di acquisizione ex art. 42 bis, d.p.r. n. 327/2001.  …

Cass. civ., Sez. I, 22 dicembre 2015, n. 25796 (est. Nazzicone)   Massima: Il pegno rotativo è lecito purché le parti sottoscrivano accordo scritto con cui esprimono la volontà di assoggettare a garanzia un certa quantità di beni mobili e la rotatività lasci invariato il valore economico dei titoli corrispondente alla capienza della garanzia prestata….

Trib. Napoli, Sez. III, decreto n. 5225/2015   Ricognizione: Il Tribunale di Napoli riconosce ad un detenuto il risarcimento del danno subito in conseguenza delle condizioni detentive inumane cui era stato sottoposto, tali da determinare la lesione della sua dignità di essere umano, invocando a sostegno la consolidata giurisprudenza della Corte EDU. Il giudice campano…

Cons. St., Ad. Plen., 2 novembre 2015, n. 9 (est. Deodato)   Massima: Non sussiste l’obbligo di indicazione del nominativo del subappaltatore già in sede di presentazione dell’offerta, neanche nell’ipotesi in cui il concorrente non possieda la qualificazione nelle categorie scorporabili a qualificazione obbligatoria.   E’ inammissibile il soccorso istruttorio e dovuta l’esclusione del concorrente…

Cass. pen., Sez. II, 21 dicembre 2015, n. 50150 (rel. Aielli)   Massima: Ai fini della distinzione tra esercizio arbitrario delle proprie ragioni ed estorsione, occorre verificare il grado di gravità della condotta violenta o minacciosa per cui si rimane indubbiamente nell’ambito dell’estorsione ove venga esercitata una violenza gratuita e sproporzionata rispetto al fine ovvero…

Cass. civ., Sez. III, 21 dicembre 2015, n. 25606 (est. D’Amico)   Massima: Il contratto estimatorio è un contratto reale: ciò significa che l’accordo delle parti non è ancora sufficiente per dirsi formato il vincolo negoziale che viene ad esistenza solo al momento della consegna delle cose dal tradens all’accipiens. La struttura del rapporto, al…

© 2017 Spia al Diritto Designed by AD Web Designer

logo-footer