Cass. Civ., Sez. III, 19 marzo 2015, n. 5483 (rel. Vivaldi)   Massima: Nell’ipotesi in cui due soggetti concorrono a causare un evento di danno con distinti comportamenti colposi, la responsabilità da fatto illecito dà luogo ad un’obbligazione in cui la ragione della domanda non è data da ciascun fatto concreto che determina l’evento, ma…

Cons. St., Sez. II, parere 22 aprile 2015, n. 1178 (est. Santoro)   Massima: Non sono soggetti alle direttive appalti e sono dunque legittimi, gli accordi tra pubbliche amministrazioni, anche se appartenenti ad ordinamenti autonomi e/o in rapporto di reciproca indipendenza, finalizzati alla cooperazione cd. non istituzionalizzata/orizzontale.   Ricognizione: L’Agenzia del demanio chiede al Consiglio…

Cass. Pen., Sez. III, 13 aprile 2015, n. 14960 (rel. Mannino)   Massima:  Al fine di garantire la stessa sopravvivenza della società multietnica, si profila l’obbligo giuridico di chiunque vi si inserisce di verificare preventivamente la compatibilità dei propri comportamenti con i principi che la regolano e quindi della liceità di essi in relazione all’ordinamento…

Cass. Pen., Sez. III, 15 aprile 2015, n. 15449 (Rel. Ramacci)   Massima: Il reato di sottrazione fraudolenta al pagamento di imposte ricorre anche in caso di costituzione di un trust liquidatorio, a nulla rilevando la formale liceità dello strumento utilizzato ogni qualvolta risulti provato l’intento frodatorio avuto di mira dal soggetto agente.   Ricognizione:…

Cass. Civ., Sez. I, 21 aprile 2015, n. 8097 (rel. Acierno)   Massima: La sentenza di rettificazione dell’attribuzione di sesso di uno dei coniugi, che determina lo scioglimento del matrimonio o la cessazione degli effetti civili conseguenti alla trascrizione del matrimonio celebrato con rito religioso, deve consentire, ove entrambi lo richiedano, di mantenere in vita…

Cons. St., Ad. Plen., 13 aprile 2015, n. 4 (rel. De Felice)   Massima: Sulla base del principio della domanda che regola il processo amministrativo, il giudice amministrativo, ritenuta la fondatezza del ricorso, non può ex officio limitarsi a condannare l’amministrazione al risarcimento dei danni conseguenti agli atti illegittimi impugnati anziché procedere al loro annullamento,…

Cass. Pen., Sez. VI, 26 marzo 2015, n. 12924 (rel. Fidelbo)   Massima: Deve essere rimessa alle Sezione Unite la questione se sia possibile disporre la confisca del prezzo del reato nonostante questo sia dichiarato prescritto ovvero quando manchi una sentenza di condanna o di applicazione concordata della pena; inoltre, vi è anche un’altra questione…

Cass. Civ., Sez. I, 15 aprile 2015, n. 7613 (rel. Nazzicone)   Massima: Non si può considerare in contrasto con l’ordine pubblico italiano il provvedimento di condanna al pagamento di una somma che si accresce con il protrarsi dell’inadempimento, impartito da un giudice al fine di coazione all’adempimento di un obbligo infungibile.   Ricognizione: In…

Cass. Civ., Sez. I, 3 aprile 2015, n. 6855 (rel. Dogliotti)   Massima: Ove la convivenza in seno alla c.d. “famiglia di fatto” assuma i connotati di stabilità e continuità ed i conviventi elaborino un progetto ed un modello di vita in comune, il parametro dell’adeguatezza dei mezzi rispetto al tenore di vita goduto durante…

Cons. St., Sez. III, ordinanza 9 aprile 2015 Massima: Sussiste disparità di trattamento sotto il profilo economico tra la PMA omologa e quella eterologa, stante l’incontestata assunzione a carico del s.s.r. lombardo – salvo il pagamento di ticket – della prima.   Ricognizione: Il Consiglio di Stato riforma  l’ordinanza cautelare del T.A.R. Lombardia di reiezione…

© 2017 Spia al Diritto Designed by AD Web Designer

logo-footer