Tar Lombardia, Milano, 8 aprile 2014, n. 928   Massima: L’azione amministrativa deve essere ispirata al principio di proporzionalità, che consiste nel rispetto dell’equilibrio tra gli obiettivi perseguiti ed i mezzi utilizzati; esso limita nella misura più ridotta possibile gli effetti che possono prodursi sulla sfera giuridica dei destinatari di un provvedimento amministrativo. Il rispetto…

Corte costituzionale, 15 aprile 2014, n. 94   Massima: E’ dichiarata l’illegittimità costituzionale degli artt. 133, comma 1, lettera l), 134, comma 1, lettera c), e 135, comma 1, lettera c), del decreto legislativo 2 luglio 2010, n. 104 (Attuazione dell’articolo 44 della legge 18 giugno 2009, n. 69, recante delega al governo per il…

Cass. Pen., Sez. Un., 14 aprile 2014, n. 16207   Massima: La condotta di promessa o dazione di denaro o altra utilità, attraverso cui si convinca una persona minore di età ad intrattenere rapporti sessuali esclusivamente con il soggetto agente, integra gli estremi della fattispecie di cui al comma secondo e non al comma primo…

Cass. Civ., Sez. I, 10 febbraio 2014, n. 2948   Massima: La determinazione dell’assegno divorzile, giusto l’art. 5 della legge n. 898/70, è indipendente dalle statuizioni patrimoniali operanti in vigenza di separazione dei coniugi. Conseguentemente, anche se negli accordi di separazione è stato pattuito che nessun assegno venga versato dal marito per il mantenimento della…

Cons. St., 31 gennaio 2014, n. 468   Massima: L’art. 2-bis della legge n. 241 del 1990 tutela in sé il bene della vita inerente alla certezza, quanto al fattore tempo, dei rapporti giuridici che vedono come parte la pubblica amministrazione, stante la ricaduta che il ritardo a provvedere può avere sullo svolgimento di attività…

Cass. Sez. Un., 27 gennaio 2014, n. 1520   Massima: Quando siano proposte, dopo l’espropriazione di un’area, due azioni congiunte o alternative dall’espropriato, di retrocessione totale per la parte delle superfici acquisite rimasta inutilizzata e parziale per quella su cui si sia realizzata un’opera di pubblica utilità diversa da quella per cui si era proceduto…

  Corte costituzionale, 9 aprile 2014 Ricognizione: Pronuncia storica della Corte costituzionale che fa cadere il divieto di fecondazione eterologa. I giudici della Consulta dichiarano l’incostituzionalità degli artt. 4, comma 3, 9, commi 1 e 3 e 12, comma 1, L. 40/2004, per violazione degli artt. 3, 29 e 31 Cost., e ciò sulla scorta…

Cass. Sez. Un., 11 aprile 2014, n. 8510   Massima: La parte che, ai sensi dell’art. 1453, comma 2, c.c., chieda la risoluzione del contratto per inadempimento nel corso del giudizio dalla stessa promosso per ottenere l’adempimento, può domandare, contestualmente all’esercizio dello ius variandi, oltre alla restituzione della prestazione eseguita, anche il risarcimento dei danni…

Cons. St., Sez. V, 24 marzo 2014   Massima: Nell’ambito del Codice dei contratti pubblici, l’accesso assume una particolare natura, in quanto non è sufficiente il riferimento alla cura di propri interessi giuridici ma è richiesto espressamente che l’accesso sia effettuato in vista della difesa in giudizio.   Ricognizione: Il Consiglio di Stato esordisce ribadendo…

  Tar Campania, Salerno, 4 aprile 2014, n. 680   Massima: L’art. 43 d. lgs. 267/2000 ha carattere derogatorio rispetto alla disciplina generale dell’accesso contenuta agli artt. 22 e seguenti L. n. 241 del 1990. Invero, L’accesso alla documentazione amministrativa, di cui alla L. n. 241/1990, permette ad un soggetto privato – che abbia un…

© 2017 Spia al Diritto Designed by AD Web Designer

logo-footer