Cons. St., Sez. IV, 13 marzo 2014, n. 1243   Massima: Nelle gare pubbliche, in caso di contrasto tra bando di gara e lettera d’invito, prevalgono le disposizioni del primo. Tale principio va inteso non solo nel senso dell’impossibilità che la lettera possa derogare alle previsioni del bando, che costituisce la lex specialis della procedura…

Cons. St., Sez. III, 20 marzo 2014, n. 1365   Massima: In materia di project financing, nessuna violazione del dovere di correttezza negoziale è dato ravvisare nel comportamento dell’amministrazione, che non ha mai dato luogo al benché minimo affidamento sul consolidamento di una posizione precontrattuale riconducibile a quella tipica del promotore, avendo le ricorrenti presentato…

Cass. civ., Sez. Un., 19 marzo 2014, n. 6312   Massima: Allorquando, nel processo civile o amministrativo, sia stata fatta valere dinanzi al giudice una situazione giuridica soggettiva sostanziale di vantaggio e questa sia stata riconosciuta al suo titolare con decisione definitiva ed obbligatoria (“fase” processuale della cognizione) e, tuttavia, tale decisione non sia stata…

Cass. Sez. Un., 25 febbraio 2014, n. 4432   Massima: Sussiste la giurisdizione del giudice amministrativo sull’azione per reintegrazione e manutenzione nel possesso e per risarcimento dei danni in relazione a provvedimenti adottati dalla p.a. nell’ambito di un procedimento espropriativo, a fronte dei quali il controllo di legittimità non compete, neppure in via incidentale, al…

Cass. pen., Sez. Un., 14 marzo 2014, n. 12228   Massima: Il reato di cui all’art. 317 c. p., come novellato dalla L. 190/2012, è designato dall’abuso costrittivo del p.u., attuato mediante violenza, o, più di frequente, mediante minaccia esplicita o implicita di un danno contra ius, da cui deriva una grave limitazione, senza tuttavia…

Cass. civ., Sez. Lavoro, 6 marzo 2014, n. 5297   Massima: Il contratto di portiere può considerarsi stipulato, per fatti concludenti, anche nei confronti di un soggetto giuridico non personificato, quale è il condominio, e l’esercizio del potere direttivo nei confronti del lavoratore può ritenersi integrato anche dal controllo effettuato dai singoli condomini.   Ricognizione:…

Cass. civ., Sez. Un., 5 marzo 2014, n. 5087   Massima: Ai fini della disciplina del possesso e dell’usucapione, l’azienda, quale complesso dei beni organizzati per l’esercizio dell’impresa, deve essere considerata come un bene distinto dai singoli componenti, suscettibile di essere unitariamente posseduto e, nel concorso degli altri elementi indicati dalla legge, usucapito.   Ricognizione:…

  Cons. St., Sez. III, 4 marzo 2014, n. 1030   Massima: Nel caso di appalti non aventi ad oggetto l’esecuzione di lavori pubblici — nei cui confronti si applica la norma dettata ad hoc dall’art. 131 d.lgs. n 163 del 2006 — ed il cui bando di gara non contenga una comminatoria espressa, l’omessa…

Tar Lombardia, Milano, 6 marzo 2014, n. 606   Massima: L’art. 34, comma 3, c.p.a. dispone che, qualora nel corso del giudizio l’annullamento del provvedimento impugnato non risulta più utile per il ricorrente, il “giudice accerta l’illegittimità dell’atto se sussiste l’interesse ai fini risarcitori”. Espressamente, dunque, il codice di rito contempla la possibilità di un’azione…

Cass. pen., Sez. III, 6 marzo 2014, n. 10813   Massima: Il reato di cui all’art. 10ter, d.lgs. 74/2000 è punibile a titolo di dolo generico, consistente nella coscienza e volontà di non versare all’erario le ritenute effettuate nel periodo considerato.   Ricognizione: I giudici della Suprema Corte precisano che, mentre molte delle condotte penalmente…

© 2017 Spia al Diritto Designed by AD Web Designer

logo-footer