Cons. St., Sez. VI, 17 marzo 2014, n. 1312   Massima: L’art. 1, comma 13, del d.l. n. 135 del 2012, non corrisponde all’attribuzione di una potestà, che consente all’Amministrazione – già parte di un rapporto contrattuale a regolazione civilistica – di intervenire ab extra sul rapporto stesso in forma e modalità autoritativa, in modo…

Cons. St., Sez. IV, 17 febbraio 2014, n. 754   Massima: In caso di ravvisato contrasto fra una norma della CEDU e una norma interna, il giudice non può procedere alla diretta disapplicazione di quest’ultima. Ciò in quanto le norme della CEDU – nel significato loro attribuito dalla Corte europea dei diritti dell’uomo, specificamente istituita…

Cass. pen., Sez. II, 4 febbraio 2014, n. 5501   Massima: Il reato di truffa si configura mediante la realizzazione da parte dell’autore della condotta decettiva e una conseguente ed effettiva deminutio patrimonii, intesa in senso strettamente economico, del soggetto passivo e nell’accezione di truffa contrattuale, è reato istantaneo i cui elementi vanno individuati alla…

Massima: Si dichiara l’illegittimità costituzionale dell’art. 2268 del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66 (Codice dell’ordinamento militare), nella parte in cui, al numero 297) del comma 1, abroga il decreto legislativo 14 febbraio 1948, n. 43 (Divieto delle associazioni di carattere militare); Si dichiara l’illegittimità costituzionale dell’art. 1 del decreto legislativo 13 dicembre 2010,…

Cass. pen., Sez. III, 3 febbraio 2014, n. 5107   Massima: Poiché l’attività dell’internet hosting provider è un servizio consistente nella memorizzazione di informazioni fornite da un destinatario del servizio, non si può prevedere, in capo al gestore del servizio, un obbligo generale di sorveglianza dei dati immessi da terzi sul sito né un obbligo…

Cass. pen., Sez. VI, 20 gennaio 2014, n. 2295   Massima: La fattispecie prevista dal comma quinto dell’art. 73 del d.P.R. n. 309 del 1990, così come modificata dall’art. 2, comma 1, lett. a) del d.l. n. 146 del 2013, costituisce un’autonoma ipotesi di reato e non più una circostanza attenuante e di conseguenza non…

Cass. civ., Sez. III, 17 febbraio 2014, n. 3622   Massima: La clausola claim made prevede il possibile sfasamento fra prestazione dell’assicuratore (obbligo di indennizzo in relazione all’alea del verificarsi di determinati eventi) e controprestazione dell’assicurato (pagamento del premio), nel senso che possono risultare coperti da assicurazione comportamenti dell’assicurato anteriori alla data della conclusione del…

Tar Sicilia, Catania, 6 febbraio 2014, n. 424   Massima: E’ inammissibile, per difetto di potestà giurisdizionale in capo a qualsiasi giudice internazionale, il ricorso con il quale è stata chiesta al ga l’esecuzione di una decisione in cui la Corte europea dei diritti dell’uomo ha preso atto del regolamento amichevole intervenuto tra un cittadino…

Tar Lazio, Roma, 3 febbraio 2014, n. 1354   Massima: L’art. 9 della legge n. 91 del 1992 afferma che la cittadinanza “può essere concessa” ed i termini “può” e “concessa” sottolineano il carattere altamente discrezionale del provvedimento. I requisiti prescritti dall’art. 9 costituiscono, pertanto, solo i presupposti che consentono di avanzare l’istanza di naturalizzazione…

Cass. pen., 21 gennaio 2014, n. 2614   Massima: Nel reato di omesso versamento di IVA la prova del dolo è in re ipsa e si identifica nella coscienza e volontà di non versare all’Erario le ritenute effettuate nel periodo contestato.   Ricognizione: La Corte di Cassazione puntualizza che Per il perfezionamento del reato in…

© 2017 Spia al Diritto Designed by AD Web Designer

logo-footer